Gestione di Backup Exec Central Admin Server Option (CASO) in un ambiente su larga scala.

  • ID articolo:100035684
  • Data ultima modifica:
  • Prodotto/i:

Problema

Gestione di Backup Exec Central Admin Server Option (CASO) in un ambiente su larga scala.

Soluzione

Lo scopo del presente documento consiste nel fornire assistenza agli amministratori che utilizzano Backup Exec CASO in ambienti su larga scala. Il documento fornisce suggerimenti su come impostare l'installazione su larga scala e illustra le procedure ottimali per la gestione dell'installazione di Backup Exec. È inoltre presente una sezione dedicata alla risoluzione dei problemi di base che possono insorgere durante il processo.
 
Sezione 1: installazione e aggiornamento di CASO.
In questa sezione vengono illustrate le procedure ottimali per eseguire per la prima volta l'installazione di Backup Exec CASO in un ambiente su larga scala. Inoltre, vengono forniti suggerimenti per l'aggiornamento di un ambiente Backup Exec CASO su larga scala esistente. La prima parte della sezione è dedicata alle nuove installazioni e a una breve descrizione di CASO. La sezione fornisce anche suggerimenti utili sugli aggiornamenti che non sono stati presi in considerazione al momento dell'installazione iniziale di Backup Exec CASO.
 

 
Nuova installazione di CASO
 
CASO (Central Admin Server Option) è stato progettato per gestire altri media server, noti come server MMS (media server gestito). Il server CASO è il server nel quale è possibile creare i processi per poi delegarli a server MMS specifici o a un gruppo di server MMS. Inoltre, dal server CASO è possibile eseguire il monitoraggio dei processi in esecuzione su ciascuno dei server MMS. Per informazioni più dettagliate sulla funzionalità di questi ruoli del server, consultare il Manuale dell'amministratore di Backup Exec
 
Nonostante il server CASO disponga delle funzionalità necessarie per eseguire tutte le operazioni di un media server in un ambiente su larga scala, è consigliabile configurarlo in modo tale che svolga solo il ruolo di server di amministrazione. Il motivo è che il carico di risorse I/O del server CASO è elevato quando quest'ultimo gestisce e contemporaneamente comunica con i server MMS.
 
Nella scelta di uno o più server su cui installare CASO, è consigliabile accertarsi che il/i sistema/i soddisfi/soddisfino i seguenti requisiti di sistema, specialmente se o in un ambiente SAN (Storage Area Network):
 
SQL 2000 o SQL 2005. Durante l'installazione di Backup Exec CASO Server viene offerta la possibilità di utilizzare un database SQL 2005 Express nel quale memorizzare le informazioni di installazione. Questa soluzione è indicata per ambienti CASO su scala ridotta, che ospitano fino a venti server MMS. Quando il numero di server da gestire è più elevato, le limitazioni per quanto riguarda la dimensione massima del DB, la quantità di RAM indirizzabile e il numero di processori incidono sulle prestazioni del server CASO. Per prestazioni ottimali, il server SQL deve essere installato localmente, anche se è possibile utilizzare un server SQL 2000 o 2005 remoto. A causa dell'elevato numero di scritture disco che verranno eseguite nel DB, è consigliabile specificare due dischi distinti per i componenti dati e per i componenti registro.
 
Memoria. È essenziale che nel server CASO siano disponibili fino a 8GB di memoria fisica (RAM). Nelle ore di maggior utilizzo, è essenziale che la memoria disponibile sia sufficiente per caricare SQL e per eseguire le operazioni di Backup Exec. L'esecuzione delle operazioni richieste potrebbe richiedere anche meno di 8GB di memoria, a seconda del numero di server MMS e della quantità di hardware su nastro gestiti dal server CASO; tuttavia potrebbero verificarsi problemi di prestazioni o di comunicazione tra i computer.
 
Processore a 64 bit. Anche se nulla vieta di utilizzare un processore a 32 bit, è consigliabile installare un server con processore e sistema operativo a 64 bit, che consente di migliorare notevolmente le prestazioni del server CASO.
 
Come stabilire se l'ambiente CASO può essere considerato un ambiente su larga scala. Il fattore principale da prendere in considerazione è il numero di connessioni simultanee al DB. Il numero massimo di connessioni simultanee ai server MMS e all'hardware a nastro è di circa 180. Quando questo limite viene raggiunto, i registri degli eventi di Windows potrebbero segnalare problemi di prestazioni o eccezioni DB. SQL Express 2005 non applica alcun limite alle connessioni simultanee. Tuttavia, come indicato in precedenza, ci sono delle limitazioni per quanto riguarda il numero di CPU che è possibile utilizzare e la dimensione massima del DB, che non deve superare i 4GB. Inoltre, quando i cataloghi sono centralizzati, il numero massimo di server MMS che possono essere connessi simultaneamente è 90, indipendentemente dalla versione di SQL in uso o dall'hardware disponibile.
 

 
Aggiornamento di un ambiente CASO
 
Le indicazioni riportate di seguito forniscono importanti suggerimenti per eseguire l'aggiornamento della configurazione di CASO da una versione precedente di Backup Exec.
 
 
Operazioni di aggiornamento della configurazione di CASO:
 
 
1. Assicurarsi che durante l'aggiornamento non vengano eseguiti altri processi. A tal fine, sospendere tutti processi programmati per essere eseguiti durante l'aggiornamento. Per lo stesso motivo, è anche possibile sospendere i server MMS.
 
2. Sospendere tutti i servizi di Backup Exec in tutti i server MMS tramite l'interfaccia utente grafica (GUI) del server CASO. La mancata interruzione dei servizi di Backup Exec sui server MMS è indice di un problema che deve essere risolto prima di procedere con l'aggiornamento. In caso di mancata interruzione dei servizi, fare riferimento alla sezione relativa alla risoluzione dei problemi riportata di seguito.
 
3. Eseguire la configurazione nel server CASO. Seguire le linee guida relative all'installazione e completare l'aggiornamento. Se richiesto, riavviare il server al termine dell'installazione.
 
4. Dopo il riavvio, avviare l'interfaccia utente grafica nel server CASO per assicurarsi che l'aggiornamento sia stato eseguito correttamente, quindi eseguire LiveUpdate per verificare che tutte le correzioni rapide critiche e/o rilevanti siano applicate. Eseguire la configurazione in ciascuno dei server MMS. Seguire le linee guida relative all'installazione e completare l'aggiornamento. Se richiesto, riavviare il server al termine dell'installazione ed eseguire LiveUpdate per verificare che le patch applicate al server MMS coincidano con quelle applicate al server CASO.
 
5. Al termine dell'aggiornamento di tutti i server MMS, controllare che il loro stato di comunicazione sia buono. Per i server MMS con stato Nessuna comunicazione fare riferimento alla sezione del presente documento relativa alla risoluzione dei problemi.
 
6. Se tutti i server MMS, insieme ai processi e ai dispositivi, vengono visualizzati correttamente, l'aggiornamento è stato completato correttamente. Se i processi sospesi prima dell'aggiornamento sono programmati per essere eseguiti subito dopo il loro riavvio, è consigliabile riattivarli gradualmente piuttosto che eseguirli tutti nello stesso momento. 

 
Quando si esegue un aggiornamento su larga scala, non è sempre possibile aggiornare contemporaneamente tutti i server MMS disponibili nella configurazione CASO. Per questo motivo, può essere necessario lasciare temporaneamente i server MMS a un livello di revisione precedente finché non sia possibile aggiornarli.
 
Ad esempio, se si utilizza la revisione di Backup Exec 11d 7170, i server MMS possono essere gestiti temporaneamente da un server CAS revisione 12.0 1346.
 
Nei grafici che seguono sono riportate le versioni di aggiornamento temporanee supportate:
 
 
CAS aggiornato Supporto MMS temporaneo
11.0.7170 11.0.6235
12.0.1364 11.0.7170
12.5.2213 12.0.1364
   

 
Veritas supporta gli aggiornamenti temporanei per una versione precedente di Backup Exec solo per periodi di tempo limitati, poiché nella versione precedente le funzionalità delle versioni più recenti non possono essere utilizzate e quindi, in caso di problemi con la versione precedente di MMS, è consigliabile eseguire l'aggiornamento del computer prima di effettuare ulteriori interventi per la risoluzione degli stessi.
 

 
Sezione 2: gestione di un ambiente CASO su larga scala.
 
 
La gestione della configurazione dell'ambiente CASO assume un'importanza fondamentale nel garantire un funzionamento efficiente di una configurazione su larga scala. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per la gestione, utili per garantire che la configurazione venga eseguita senza problemi e in modo efficiente.
 

 
Suggerimenti per la gestione
 
Gestione rete. È essenziale risolvere tempestivamente i problemi di rete. È opportuno evitare problemi di DNS relativi agli IP fissi. È inoltre consigliabile disporre di una rete da un GB per l'ambiente CASO. A una maggiore velocità di rete corrisponde un migliore funzionamento dell'ambiente CASO. Si consiglia inoltre di disattivare le impostazioni di risparmio energia sulle schede NIC e di sostituire tutte le schede NIC che presentano problemi di intermittenza, poiché potrebbero causare problemi sulla rete e, di conseguenza, influire sulle prestazioni della configurazione CASO.
 
Manutenzione database. È importante che la manutenzione del database sia eseguita regolarmente e, per impostazione predefinita, le operazioni di manutenzione di routine sono programmate per essere eseguite ogni giorno alle 16:00, come indicato in Strumenti > Opzioni > Manutenzione database. Per prestazioni di backup ottimali, è consigliabile che il backup venga programmato per essere eseguito quando nell'ambiente CASO non sono in corso altri processi. È possibile eseguire la manutenzione del database nei server MMS contemporaneamente alla manutenzione del database nel server CASO. Anche in questo caso è necessario che non ci siano altri processi in corso durante il processo di manutenzione, per garantire prestazioni di backup, ripristino e comunicazione ottimali nell'ambiente CASO. In questo modo, viene eseguito il backup del database di CASO e di ciascuno dei server MMS.
 
Gestione avvisi. Si consiglia di rispondere regolarmente agli avvisi attivi. Un accumulo di avvisi attivi potrebbe influire sulle prestazioni dell'ambiente CASO. È inoltre necessario analizzare gli avvisi che segnalano problemi sui server MMS.
 
 
I server MMS si trovano nello stato Nessuna comunicazione.  Se i server sono nello stato Nessuna comunicazione si consiglia di risolvere tempestivamente il problema. Generalmente, questa situazione è indice di un problema relativo alla rete. Se il problema non riguarda la rete, consultare la sezione dedicata alla risoluzione dei problemi per suggerimenti su come ripristinare il server MMS in uno stato di comunicazione buono. Se i server MMS vengono rimossi definitivamente dalla configurazione CASO o spostati in un'altra configurazione CASO, i relativi nodi devono essere eliminati dai media server GUI nel server CASO. È essenziale che i nodi vengano eliminati perché, in caso contrario, il server CASO cercherebbe di comunicare con i server rimossi generando un traffico di rete non necessario.
 
Credenziali dominio. È consigliabile utilizzare gli account di amministratore del dominio per l'autenticazione tra CASO, MMS e computer nei quali è installato Remote Agent for Windows (RAWS).
 

 
Sezione 3: utilizzo di BEUTILITY per riconfigurare un server MMS.
 
Per riconfigurare l'ambiente CASO per convertire un media server stand-alone di Backup Exec in un server MMS o per rimuovere un server MMS dall'ambiente CASO, eseguire le operazioni indicate di seguito:
 
Convertire un media server stand-alone in un server MMS
 
1. Avviare BEUTILITY.EXE. L'eseguibile si trova nella cartella programmi di Backup Exec ( X:\Program Files\Symantec\Backup Exec).
 
2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Tutti i media server e selezionare Nuovo media server. Selezionare il media server stand-alone per convertirlo in un server MMS.

 
3. Dopo aver aggiunto il media server, evidenziare il computer nel riquadro dei risultati. Passare all'elenco delle attività. Nella sezione Attività CASO, selezionare Configura Server di amministrazione centrale.
 
4. Immettere il nome del server CASO e selezionare le opzioni dell'archivio cataloghi. Per impostazione predefinita, viene selezionato Distribuito. Questa opzione corrisponde a quella di un nuovo server MMS eseguito tramite la configurazione. Selezionare OK per terminare l'operazione.
 
5. Passare al server CASO per verificare che il server MMS venga visualizzato e che presenti lo stato Comunicazione attivata. Se il server non viene visualizzato correttamente, consultare la sezione relativa alla risoluzione dei problemi riportata di seguito.
 

 
Rimozione di un server MMS da un ambiente CASO
 
1. Avviare BEUTILITY.EXE dalla riga Esegui. L'eseguibile si trova nella cartella programmi di Backup Exec ( X:\Program Files\Symantec\Backup Exec\Data).
 
2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Tutti i media server e selezionare Nuovo media server.   Selezionare il media server stand-alone per convertirlo in un server MMS.
 
3. Dopo aver aggiunto il media server, evidenziare il computer nel riquadro dei risultati. Passare all'elenco delle attività. Nella sezione Attività CASO, selezionare Rimuovi Server di amministrazione centrale. Selezionare per continuare. Verrà avviata l'operazione di rimozione del server MMS.
 
 
4. Attendere alcuni minuti e poi passare al server CASO. Il server MMS di cui è stata eseguita la rimozione dall'ambiente CASO si troverà nello stato Nessuna comunicazione . Dopo la rimozione, il server MMS non fa più parte della configurazione CASO ed è dunque necessario eliminarlo. Per eliminare il server MMS, andare alla scheda Media server e fare clic con il pulsante destro del mouse sul server interessato, quindi selezionare Elimina. Il server MMS verrà eliminato dal DB. I processi assegnati a questo server dovranno essere reindirizzati a un altro server MMS. Al momento dell'eliminazione del server MMS viene visualizzato un prompt che consente di reindirizzare i processi.
 

 
Nota:  BEUTLITY può essere utilizzata anche per eseguire altre operazioni di base, ad esempio per avviare e interrompere i servizi di Backup Exec o per spostare il server CASO. L'esecuzione di queste operazioni avanzate, tuttavia, richiede cautela e in caso di dubbi è opportuno consultare il team del supporto tecnico di Backup Exec per assistenza.
 
Sezione 4: Suggerimenti per la risoluzione dei problemi.
 
In alcuni casi è possibile che si verifichino dei problemi di comunicazione con il server CASO. Quando si verifica un problema di comunicazione, lo stato dei server MMS passa a Nessuna comunicazione . I problemi di comunicazione possono anche influire sui processi, facendo passare il loro stato a Comunicazione sospesa o a Pronto a causa dell'assenza di media server disponibili. La maggior parte dei problemi può essere risolta facendo riferimento ai suggerimenti per la risoluzione dei problemi riportati di seguito.
 

 
Suggerimenti per la risoluzione dei problemi di comunicazione dei server MMS
 
1. Aggiornare i firmware e i driver al livello più attuale per l'hardware di ciascun server (SCSI/RAID, HBA, scheda/e di rete, ecc.), specialmente nei casi in cui nella configurazione CASO è coinvolta una rete SAN. Confermare inoltre che a ciascun computer sono stati applicate anche le versioni più recenti del Service Pack di Microsoft e delle patch.
 
2. Verificare che il server CASO sia in grado di eseguire il ping del server MMS per nome. Se il server CASO non è in grado di eseguire il ping del server MMS, contattare l'amministratore di rete perché si è in presenza di un problema di rete. Se il server CASO esegue correttamente il ping del server MMS per nome, passare alla fase 3.
 
3. Collegamento da remoto al server MMS.  Verificare che i servizi di Backup Exec siano attivi. Se non è possibile collegarsi da remoto o effettuare l'accesso al server MMS, passare alla fase 4.
 
4. Se è possibile eseguire il ping del server MMS per nome e i servizi di Backup Exec sono attivi, arrestare i servizi di Backup Exec nel server MMS. L'operazione può essere effettuata dal server CASO facendo clic con il pulsante destro del mouse su uno dei server MMS nella scheda Media server oppure passando direttamente al server MMS. Se i servizi di Backup Exec non vengono arrestati e sembrano bloccati, potrebbe esserci un problema. Utilizzare Gestione attività per interrompere il servizio che non è stato possibile arrestare. Quando tutti i servizi sono stati arrestati, riavviare i servizi di Backup Exec. Attendere alcuni minuti, quindi controllare nel server CASO che lo stato del server MMS sia su Comunicazione attivata. Se il problema persiste, passare alla fase 5.
 
5. Arrestare nuovamente i servizi nei server MMS. Nei server MMS, accedere alla cartella dei dati presente nella directory dei file di programma di Backup Exec. Eliminare i file messaggi Q. I nomi dei file iniziano con msgq e hanno estensione .dat . È possibile eliminare questi file solo dopo aver arrestato i servizi di Backup Exec. Dopo aver eliminato i file, riavviare i servizi di Backup Exec sul server MMS. Attendere alcuni minuti, quindi controllare nel server CASO che lo stato del server MMS sia su Comunicazione attivata. Se il server MMS presenta ancora lo stato Nessuna comunicazione, passare alla fase 6.
 
6. Trovare un momento in cui il carico di risorse I/O sul server CASO è ridotto e non ci sono procedimenti in corso nel server. Arrestare i servizi di Backup Exec nel server CASO. Eliminare i file messaggi Q dal server CASO come descritto nella fase 5. Riavviare i servizi di Backup Exec nel server CASO e avviare l'interfaccia utente grafica. Lo stato del server MMS dovrebbe essere tornato a Comunicazione attivata. Se il problema persiste, passare alla fase 7.
 
7. Utilizzare BEUTILITY per riconfigurare il server MMS come media server stand-alone. Dopo averlo rimosso come server MMS, andare nel server CASO ed eliminare il server MMS dalla scheda Media server. Dopodiché utilizzare BEUTILITY per aggiungere nuovamente il media server stand-alone come server MMS. Per suggerimenti riguardo allo spostamento del server MMS, consultare la sezione del presente documento dedicata a BEUTILITY. Se il problema di comunicazione persiste, cercare di aggiungere il server MMS eseguendo nuovamente l'installazione di Backup Exec nel computer in uso e selezionando l'opzione MMS durante la configurazione. Se al termine delle operazioni descritte sopra i problemi di comunicazione tra server CASO e server MMS persistono, contattare il team di supporto di Backup Exec per ulteriori informazioni. 
 

Il contenuto è stato utile?

Ottenere supporto